Controllo Flotte

I sistemi di identificazione a distanza, da tempo utilizzati nei caselli autostradali, hanno ormai raggiunto traguardi di costo decisamente interessanti, consentendo così il loro utilizzo in applicazioni di controllo ed identificazione automatica dei mezzi e dei loro utilizzatori.

Quello della gestione dei parchi mezzi è da sempre uno dei core business di Generale Sistemi, che dal 1994 si occupa di progettare e realizzare impianti per il controllo del traffico dei mezzi da varchi di accesso.

Generale Sistemi utilizza per l’identificazione Long Range tag e reader semi attivi della svedese Tag Master, leader mondiale del settore, che funzionano su distanze di lettura superiori a 10 metri e integrano all’interno delle antenne un sistema operativo Linux. Della stessa casa produttrice anche la linea XT operante in banda UHF sempre più richiesti in questa tipologia di applicazione.

Ogni soluzione di Generale Sistemi per il settore flotte permette l’integrazione di dispositivi tecnologici caratteristici: sbarre, cancelli, videosorveglianza, OCR di targa, tornelli, spire e sonde ecc… Prodotti e sistemi RFID quindi specifici per l’insieme delle attività gestionali relative al parco autoveicoli (autovetture, autobus, autocarri) dei nostri clienti. Utilizzatori tipici sono le Società Municipalizzate dotate di proprie flotte, Noleggiatori, Aziende di Trasporto Urbano, Corrieri fino ad Imprese private dotate di flotte che non necessitano di un complesso ed oneroso controllo satellitare dei propri mezzi.

Grazie ai dati ottenibili dalle soluzioni di Generale Sistemi l’attività di Fleet Management di queste realtà può incrementarsi considerevolmente limitando i tempi di fermo macchina o di spostamenti a vuoto mediante opportuna programmazione, indirizzando un veicolo o un conducente verso uno stallo di sosta o un servizio specifico (lavaggio, pesa, rifornimento ecc..) ed infine anticipando ed operando in modo puntuale ogni attività di manutenzione e sostituzione. Un adeguata dotazione tecnologica permette di scongiurare quindi la necessità – e le problematiche che spesso ne conseguono – di ricorrere a servizi di esternalizzazione e administrative fleet management.

visita il sito dedicato